Spegnimento Lucine di Leggiuno

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

È con immenso dispiacere che l’organizzazione e il gruppo di volontari promotori della manifestazione Lucine di Leggiuno comunica che l’edizione di quest’anno volgerà al termine prematuramente rispetto alla data inizialmente programmata: le Lucine a partire da oggi 1 gennaio 2019 non verranno più accese.

La manifestazione ideata, finanziata e gestita da Lino Betti con un gruppo affiatato e impegnato di volontari, con lo scopo di creare durante il periodo natalizio aggregazione e spirito di collaborazione nelle comunità leggiunese e limitrofa – e non solo – ha portato a Leggiuno nel corso delle sue 6 edizioni centinaia di migliaia di visitatori che, con stupore e serenità, hanno vissuto uno spettacolo unico nel segno della gioia e della magia.

Il grandissimo successo ha reso Leggiuno protagonista sui giornali e sui telegiornali locali e nazionali, con una eco mediatica inimmaginabile per il piccolo comune.
L’incredibile afflusso di quest’anno, superiore ad ogni previsione, ha però anche causato una serie di disagi logistici ai residenti, nonché agli stessi visitatori grandi e piccini che per assistere allo spettacolo hanno dovuto sopportare anche ore di coda.

In questa situazione l’organizzazione si è trovata da sola ad affrontare critiche ingiustificate e problemi di viabilità e sicurezza, mentre è chiaro che il successo di iniziative del genere, fondate sul volontariato, non possono prescindere dall’appoggio completo dell’amministrazione comunale e della stessa comunità. Vogliamo inoltre ricordare che il ricavato delle offerte è sempre stato devoluto in beneficienza alla Parrocchia per sviluppare progetti e offrire servizi alla comunità stessa, come ad esempio la copertura del campo dell’oratorio.

Venuto a mancare questo appoggio non ci sentiamo pertanto di portare avanti la manifestazione mentre rinnoviamo il nostro dispiacere nel condividere questa notizia.
Un immenso grazie va a tutti i visitatori, ai volontari e alla comunità leggiunese che ha voluto supportare il progetto. Chiediamo invece con dispiacere scusa a tutti quelli che non hanno avuto la possibilità di venire a vivere con noi la magia del Natale quest’anno.